Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

RUTACEAE

Origine

Origine

CINA E INDOCINA,TUNISIA.

Tipo pianta

Tipo pianta

PICCOLO ALBERO DI 3-5 M. DI ALTEZZA. SEMPREVERDE (LATIFOGLIA)

Calendario fioritura

Calendario fioritura

GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
Calendario maturazione

Calendario maturazione

GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
Esposizione

Esposizione

PIENO SOLE OD OMBRA PARZIALE

Irrigazione

Irrigazione

Pianta sensibile ai ristagni idrici. Si consiglia di bagnare con regolarità solo le piante allevate in vaso nel periodo estivo (circa 1 volta ogni 7/10 giorni).
In inverno lasciare la pianta per lunghi periodi asciutta.

Descrizione

Descrizione

Albero sempreverde che raggiunge i 3-5 m. di altezza, dal portamento compatto. Rami sottili e molto ramificati, talvolta spinosi. Foglie piccole, lanceolate, alterne, con picciolo leggermente alato, di colore verde scuro lunghe 3/5 cm. I fiori compaiono in primavera, sono bianchi e molto profumati (come quelli di tutti gli agrumi ). Il frutto (mandarino) di color arancio, matura a novembre-dicembre, ed ha la polpa dolce e zuccherina. Il mandarancio è invece di pezzatura più grossa e più tondeggiante rispetto al mandarino calssico.

Cura

Cura

TEMPERATURA: in inverno resiste a temperature fino allo zero, per brevi periodi.
ESPOSIZIONE: il mandarino deve essere collocato al pieno sole ma in zona riparata dai venti freddi.
CONCIMAZIONE: dalla primavera all'autunno somministrare un fertilizzante bilanciato specifico per agrumi.
POTATURA: si consiglia di non eccedere con i tagli, visto che il mandarino mal sopporta questa pratica.
RINVASO: si rinvasa a fine inverno - inizio primavera, ogni 2-3 anni.