Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

CELASTRACEAE

Origine

Origine

CINA, GIAPPONE

Tipo pianta

Tipo pianta

ARBUSTO ALTO 2 M. E DIAM. 2,5 M., CADUCIFOGLIA (LATIFOGLIA)

Esposizione

Esposizione

PIENO SOLE O MEZZ'OMBRA

Irrigazione

Irrigazione

Se coltivata in pieno sole o in vaso necessita di irrigazioni piu' frequenti (circa 1-2 volte la settimana), altrimenti non ha esigenze idriche particolari. Resiste anche a brevi periodi di siccità.

Descrizione

Descrizione

Arbusto, a foglia caduca, dal portamento eretto, cespuglioso e compatto; velocita' di crescita lenta. I rami presentano sulla corteccia tipiche formazioni tuberose, evidenti quando la pianta trova condizioni ottimali. Le foglie sono ovali-lanceolate, coriacee, con margine finemente dentato, verde scuro, che si colorano di rosso brillante in autunno. I fiori, insignificanti, sono di colore bianco-verde: la fioritura avviene a primavera inoltrata (maggio-giugno). I frutti, rosso porpora con semi scarlatti si formano raramente sulle piante coltivate.

Cura

Cura

TEMPERATURA: buona resistenza al freddo invernale, tollera temperature minime fino a - 15°C.
SUBSTRATO: per le piante coltivate in vaso va bene il terriccio universale con aggiunta di sabbia e torba.
ESPOSIZIONE: porla in zone molto luminose ma tollera anche posizioni più ombrose.
CONCIMAZIONE: si consiglia sia in autunno che in primavera, con concimi liquidi o granulari per piante verdi.
POTATURA: la pianta ha uno sviluppo contenuto e gli interventi di potatura sono limitati al mantenimento della forma voluta. Il periodo migliore per i tagli è inizio primavera o fine estate.