Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

TAXACEAE

Origine

Origine

EUROPA, NORD-AFRICA, ASIA OCCID.

Tipo pianta

Tipo pianta

ALBERO SEMPREVERDE, ALTEZZA 15 M., DIAMETRO 7-8 M. (CONIFERA)

Esposizione

Esposizione

PIENO SOLE, MEZZ'OMBRA, OMBRA

Irrigazione

Irrigazione

Le piante in piena terra resistono a brevi periodi di siccità, mentre quelle coltivate in vaso necessitano di irrigazioni più frequenti nel periodo caldo (circa 1-2 volte la settimana); evitare i ristagni nel sottovaso. Bagnare di rado in inverno.

Descrizione

Descrizione

Albero (conifera) a foglia persistente, rustico, di lenta crescita e sviluppo sui 15 m. di altezza con chioma espansa sui 7-8 m. , ha corteccia squamata rosso-brunastra. Le foglie sono costituite da corti (2-3 cm. ) aghi appuntiti di colore verde scuro nella pagina superiore e piu' chiaro e opaco in quella inferiore. I fiori sono disposti su piante diverse (specie dioica): quelli maschili sono giallastri, riuniti in infiorescenze; quelli femminili sono invece solitari e di colore verdastro. I frutti sono 'arilli' di colore rosso, a forma di piccola coppa, carnosi, avvolgenti il seme nerastro. E' da ricordare come la parte rossa carnosa sia commestibile, mentre la parte interna (il seme) sia tossica.

Cura

Cura

TEMPERATURA: resiste al freddo e a temperature invernali fino a circa - 15/ - 20°C.
ESPOSIZIONE: in vaso collocare in zone soleggiate o semisoleggaite.
SUBSTRATO: nella coltivazione in vaso usare un substrato misto di buon terriccio universale e sabbia.
CONCIMAZIONE: non è una pianta esigente, si accontenta di una concimazione organica l'anno, in autunno o a fine inverno, con concimi organici o compost. In alternativa dare del concime granulare a lenta cessione.
POTATURA: tollera le potature, si possono sagomare le piante allevate a siepe anche due volte l'anno in estate e in autunno. E' consigliabile, sempre, asportare i polloni, che si formano al colletto.