Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

ACERACEAE

Origine

Origine

EUROPA

Tipo pianta

Tipo pianta

ALBERO MEDIO (12-15 M.), O ARBUSTO (SINO A 5M.), A FOGLIA CADUCA, (LATIFOGLIA)

Esposizione

Esposizione

PIENO SOLE O MEZZ'OMBRA

Irrigazione

Irrigazione

Pianta non troppo esigente che richiede irrigazioni regolari nei primi anni dall'impianto, in seguito si irriga solo se la siccità è prolungata.

Descrizione

Descrizione

Albero di medie dimensioni, alto fino a 12-15 m. Questa latifoglia spogliante, dal lento accrescimento, si presenta con una chioma ovoidale assai irregolare, con ramificazioni divergenti. Viene allevato anche a cespuglio (alto fino a 5 m. ). Il breve tronco, generalmente un po' curvo, presenta una corteccia finemente fessurata, screpolantesi in piccole placche rettangolari, di colore bruno. Le foglie caduche sono semplici, lobate con 5 lobi tondeggianti; esse assumono, in autunno, una bella colorazione giallo oro o rossiccia anche in base al pH del terreno. Fiori giallo-verdi in infiorescenze (corimbi) insignificanti che compaiono insieme con le foglie in aprile-maggio. Frutti caratteristici sono le disamare di 5-6 cm. con ali perpendicolari al peduncolo.

Cura

Cura

TEMPERATURA: le piante coltivate in piena terra resistono bene al freddo e a temperature anche di 15 gradi sotto zero; le piante in contenitore devono essere protette quando la temperatura si avvicina allo zero, perchè hanno radici più sensibili alle gelate vivendo con poca terra intorno.
SUBSTRATO: se coltivato in vaso utilizzare una miscela di terriccio universale, torba, pietra pomice o sabbia.
CONCIMAZIONE: a fine inverno con concimi granulari a lento rilascio o fertilizzanti liquidi bilanciati.
POTATURA: la pianta sopporta bene potature anche drastiche, ma generalmente le forme allevate a albero non necessitano di potature, ci si limita al taglio dei rami secchi o danneggiati.