Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

Aceraceae

Origine

Origine

Europa

Tipo pianta

Tipo pianta

Albero medio (12-15 m) o arbusto (sino a 5 m)), a foglia caduca (Latifoglia)

Esposizione

Esposizione

Pieno sole o mezz'ombra

Irrigazione

Irrigazione

Pianta non troppo esigente che richiede irrigazioni regolari nei primi anni dall'impianto, in seguito si irriga solo se la siccità è prolungata.

Descrizione

Descrizione

Albero di medie dimensioni, alto fino a 12-15 m Questa latifoglia spogliante, dal lento accrescimento, si presenta con una chioma ovoidale assai irregolare, con ramificazioni divergenti. Viene allevato anche a cespuglio (alto fino a 5 m ). Il breve tronco, generalmente un po' curvo, presenta una corteccia finemente fessurata, screpolantesi in piccole placche rettangolari, di colore bruno. Le foglie caduche sono semplici, lobate con 5 lobi tondeggianti; esse assumono, in autunno, una bella colorazione giallo oro o rossiccia anche in base al pH del terreno. Fiori giallo-verdi in infiorescenze (corimbi) insignificanti che compaiono insieme con le foglie in aprile-maggio. Frutti caratteristici sono le disamare di 5-6 cm con ali perpendicolari al peduncolo.

Particolarità

Particolarità

Questo acero, oggi apprezzato come ornamentale, veniva prima impiegato nelle vigne come tutore vivo della vite e, in selvicoltura, per il rimboschimento delle località aride, con terreni denudati. Resiste bene alla brucatura degli animali.

Cura

Cura

TEMPERATURA: le piante coltivate in piena terra resistono bene al freddo e a temperature anche di 15 gradi sotto zero; le piante in contenitore devono essere protette quando la temperatura si avvicina allo zero, perché hanno radici più sensibili alle gelate vivendo con poca terra intorno.
SUBSTRATO: se coltivato in vaso utilizzare una miscela di terriccio universale, torba, pietra pomice o sabbia.
CONCIMAZIONE: a fine inverno con concimi granulari a lento rilascio o fertilizzanti liquidi bilanciati.
POTATURA: la pianta sopporta bene potature anche drastiche, ma generalmente le forme allevate a albero non necessitano di potature, ci si limita al taglio dei rami secchi o danneggiati.

Impieghi

Impieghi

Pianta molto versatile, viene utilizzata come pianta isolata o spesso in gruppi e in filari. Ottimo anche per creare siepi a portamento naturale o foggiate di medie e grandi dimensioni. Può essere usato nei giardini pensili e allevato in vaso.

Acqua

Acqua

Esigenze medie