Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

OLEACEAE

Origine

Origine

BACINO DEL MEDITERRANEO

Tipo pianta

Tipo pianta

ALBERO SEMPREVERDE, ALTO DA 3 A 10 MT

Esposizione

Esposizione

MOLTA LUCE, ANCHE PIENO SOLE

Irrigazione

Irrigazione

Pianta poco esigente che richiede irrigazioni moderate nel periodo vegetativo , tollera comunque bene la siccità ma non i ristagni.

Descrizione

Descrizione

Albero sempreverde, di altezza variabile tra i 5 e i 10 mt., a seconda della varieta'. E' pianta a crescita molto lenta, longeva, supera infatti facilmente i 100 anni di eta'. Tronco contorto, grigiastro. Apparato radicale sviluppato ed esteso, in grado di esplorare anche i terreni piu' poveri. Foglie lanceolate, coriacee, di colore verde-grigio nella pagina superiore e verde-argenteo nella pagina inferiore. Fiori bianchi, odorosi, riunite in infiorescenze a grappolo; la fioritura (mignolatura) avviene tra aprile e giugno, ed e' insignificante. Il frutto e' una drupa. La maturazione avviene, secondo le zone, tra settembre e gennaio.
Può essere allevato con successo in vaso e anche come Bonsai.

Cura

Cura

TEMPERATURA: pianta rustica che ha un'ampio margine di tolleranza sia al caldo torrido che al freddo intenso. Sopporta temperature invernali estreme fino a -10° / -15°C. per brevi periodi.
CONCIMAZIONE: l'olivo pur essendo una pianta che si adatta a vivere in terreni poveri ha necessita di reintegrare elementi minerali quali azoto fosforo e potassio. Se coltivata in vaso è consigliabile intervenire con concimazioni liquide da unire all'acqua delle irrigazioni. Il periodo ottimale per concimare è a inizio primavera.
POTATURA: pianta che necessita di una potatura annuale. Se utilizzato come pianta ornamentale, la forma di allevamento e' quella 'libera', nella quale la potatura e' finalizzata a evitare che la chioma diventi troppo densa. Altra forma di allevamento e' quella detta a vaso. L'Olivo sopporta anche drastiche potature di ringiovanimento, da effettuarsi se le piante sono state trascurate o non potate da molto tempo.
CURE: La piantagione si effettua utilizzando soggetti innestati o non, nei mesi di novembre-dicembre. Il punto di innesto deve essere posto almeno 5 cm. sopra il livello del terreno per evitare che la pianta possa affrancarsi, cioe' emettere radici al di sopra del punto di innesto. Per assicurare la produzione delle olive, essendo molte varieta' auto-sterili, e' necessario abbinare delle piante di varieta' impollinatrici ( es. Pendolino).