Consigli per la cura delle piante

Famiglia

Famiglia

ORCHIDACEAE

Origine

Origine

INDIA, NUOVA GUINEA, AUSTRALIA SETTENTRIONALE

Tipo pianta

Tipo pianta

SEMPREVERDE, EPIFITA, DA SERRA CALDA

Calendario fioritura

Calendario fioritura

GEN
FEB
MAR
APR
MAG
GIU
LUG
AGO
SET
OTT
NOV
DIC
Esposizione

Esposizione

MAI DIRETTA, IN ESTATE IN OMBRA

Irrigazione

Irrigazione

Sono piu' frequenti nel periodo della fioritura (ogni settimana), successivamente si sospendono quasi del tutto fino all'arrivo dell'estate.

Descrizione

Descrizione

Pianta sempreverde epifita, coltivata in serra calda e umida, appartenente alla famiglia delle orchidee, che deve la sua fama alla splendida e copiosa fioritura. Le foglie sono ampie, ovali e carnose, di colore verde intenso, non rivestono particolare interesse. I fiori, o meglio le infiorescenze, sono fusti fioriferi (penduli), di lunghezza variabile. Sono molto appariscenti e vengono utilizzati anche per essere recisi, data la loro lunghissima durata. Il colore dei fiori varia a seconda della specie. Le piu' pregiate sono quelle di colore bianco puro, ma ne esistono di colore rosa, fuxia, giallo screziato di verde o di rosso. La pianta resiste bene in casa nel periodo invernale e necessita di frequenti vaporizzazioni, per sopperire ai climi, quasi sempre secchi, degli appartamenti, che favoriscono lo sviluppo del ragnetto rosso, una delle parassitosi piu' dannose per queste piante.

Cura

Cura

SUBSTRATO: il terreno ideale per queste piante, che in natura vivono come ospiti, attaccate ai rami degli alberi, usando le proprie radici aeree per captare l'acqua e gli elementi nutritivi dall'atmosfera umida, e' un miscuglio di corteccia ('bark') e un substrato, derivato dalle felci, chiamato osmunda. Per questo tipo di piante, il terreno svolge piu' una funzione di sostegno che di nutrimento.
ESPOSIZIONE: vale la regola, comune un po' a tutte le orchidee, di non essere mai esposte al sole diretto.
TEMPERATURA: minima di 7 - 10 gradi C, massima di 32 - 34 gradi C.
CONCIMAZIONE: una volta al mese nel periodo di fioritura e crescita, con concimi specifici.
FIORITURA: il periodo della fioritura e' variabile, solitamente e' quello invernale. Per indurre la pianta a rifiorire, dobbiamo lasciarla per circa un mese in ambiente fresco, con temperature intorno ai 12/15 gradi C, sospendendo innaffiature e concimazioni.
RINVASO: si effettua ogni 2 - 4 anni in marzo, nel periodo successivo alla fioritura. Usare vasi con diametri appena superiori ai precedenti e ricordarsi di NON innaffiare la pianta per almeno 2 settimane dal rinvaso.